PATRIMONIO ARTISTICO CULTURALE
Duomo di Ragusa Ibla

ALLA SCOPERTA DEL BAROCCO

 

La posizione di Scoglitti consente di raggiungere e visitare facilmente tutte le più importanti

località di interesse artistico e paesaggistico della costa meridionale della Sicilia.

 

La pluralità d’offerte della Provincia di Raugsa soddisfa le aspettative di chi, per la sua vacanza, ha voglia di sole, voglia di mare, voglia di arte, voglia di ospitalità e non solo.

 

La Provincia di Ragusa ha una storia a sé rispetto al resto della Sicilia. Avendo subìto le conseguenze di un devastante terremoto nel 1693, la città di Ragusa è stata ricostruita quasi interamente fra Ragusa superiore e Ragusa Ibla. Per questo la città viene spesso chiamata “L’isola nell’isola” o “l’altra Sicilia”. L’architettura barocca spicca fra le bellezze artistiche di Ragusa, rendendolo uno dei centri storici più interessanti del periodo.

 

Una Provincia baciata dal sole, beneficia del più elevato numero di ore di luce solare e di un

clima invidiabile da gustare almeno otto mesi all'anno consecutivi.

Le città Patrimonio dell’Umanità UNESCO: Ragusa e Ibla, Modica, Scicli, ma anche cittadine

come Comiso, Chiaramonte e Monterosso, ed il loro tardo-barocco meritano una visita.

Chiese svettanti, rivoli di scale, vicoli dove il tempo è rimasto imprigionato, scenografie dell’infinito, scolpite nella pietra.

sopra: il Duomo S.Giorgio di Ragusa Ibla

 

 

“E’ la Sicilia la chiave di ogni cosa”

 

come disse J.W Von Goethe dopo un viaggio in Sicilia nel 1817

 

"L'Italia senza la Sicilia, non suscita nello spirito immagine alcuna". Ed ancora: "La purezza dei contorni, la morbidezza di ogni cosa, la cedevole scambievolezza delle tinte, se la Sicilia, museo a cielo aperto, da sempre terra di richiamo e di grandi suggestioni, conserva come in uno scrigno, millenarie storie e preziosi tradizioni."

Dai greci agli arabi, in un continuo alternarsi di culture e di conoscenze, la

Sicilia si mostra oggi, ai nostri occhi, con mille volti e mille sfaccettature.

Mille strade da seguire, mille percorsi da capire: dall’arte alla storia,

dalla tradizione alla letteratura, tutto immerso nel meraviglioso

paesaggio siculo.

Antichità e tradizioni a che si mostrano in tutta la loro magnificenza in un continuo alternarsi. Ce n’è per tutti i gusti: per chi ama l’arte, per chi ama la storia, per chi ama la letteratura, per chi ama il cibo.

 

SIRACUSA - La bellezza del Barocco di Ortigia

 

VAL DI NOTO, nella parte sud della Sicilia, comprende otto capolavori in stile barocco: Caltagirone, Militello in Val di Catania, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa, Catania e Scicli. Le province di appartenenza sono tre: Catania, Siracusa e Ragusa.

 

Nel 2002 Val di Noto è stata dichiarata, dall’UNESCO, patrimonio dell’umanità poiché rappresenta una chiara testimonianza dell’arte e dell’architettura barocca.

 

Ognuna di queste città porta con sé un inestimabile valore artistico e culturale che oggi mostra al mondo con vanto.

Scicli

 

A pochi chilometri da Modica, è stata ricostruita, dopo il terremoto del 1693

secondo principi barocchi, fondati sulla ricerca di spazi e di effetti illusionistici.

 

Le origini della città sono antichissime e molto probabilmente la cittadina fu

voluta dai Siculi.

 

Le popolazioni, che di volta in volta, l’hanno dominata sono molteplici e hanno

lasciato una serie di testimonianze e reperti.

 

CALTAGIRONE

 

La scalinata di S.Maria del Monte,

lunga oltre 130 metri, è

fiancheggiata da edifici balconati

ed è diventata l'emblema della città

ed una delle sue meraviglie.

 

La città è ricca di argilla per cui sin

dall’antichità c’è stata una forte

produzione di manufatti di terracotta che coinvolgevano la maggior parte dei cittadini. La lavorazione dell’argilla è stata condizionata dalla presenza delle diverse popolazioni che dominavano la città. Ne consegue una diversità unica e affascinante

di tutti i materiali.

Ben presto alla produzione di

vasellame si affiancò quella di

rivestimenti in ceramica per

cupole, facciate di chiese, di

palazzi e pavimenti.

MODICA

 

Modica è una delle città più

pittoresche dell’intera Sicilia.

In provincia di Ragusa si estende

nella parte meridionale dei Monti Iblei ed è divisa in Modica Alta (con costruzioni che scavano la roccia) e Modica Bassa (giù nella Valle). Questo affascinante paese si presenta, agli occhi dei numerosi turisti, con palazzi, chiese, giardini, stradine e vicoli, casupole tutte immerse nello sfarzoso stile barocco. La città ha subito, nel corso degli anni, numerose invasioni, ma è con l’arrivo degli aragonesi che comincia la sua storia di ricchezza e potere, “Regno nel Regno”. A Modica vide i suoi natali Salvatore Quasimodo (premio Nobel per la letteratura nel 1959).

Copyright © All Rights Reserved